About the Author
Author

Sono un manager di lunga data appassionato di Marketing, Comunicazione, Web, IoT, UX, innovazione e qualità nella tecnologia e nelle relazioni.
Questo sito raccoglie miei articoli con un punto di vista possibilmente nuovo che spero possano incontrare il vostro interesse.
Per maggiori informazioni e contatti:
https://www.linkedin.com/in/baldassar

Visual, Auditory, Kinesthetic nella pratica – 3a parte

Visual, Auditory, Kinesthetic nella pratica – 3a parte

Nella [ 2a parte ] ci siamo divertiti (spero!) a scoprire le inclinazioni del linguaggio interiore delle persone e come questo si manifesti all’esterno.

Con queste pulci nell’orecchio troverete ora divertente osservare amici, parenti e scoprire in loro elementi che prima vi sarebbero sfuggiti.
E’ sufficiente osservare. Proseguendo il nostro viaggio ne vedremo delle belle nell’affascinante psiche umana.

In barba a mille corsi, mille slides powerpoint e tanti guru “bla-bla”, vediamo finalmente qualche esempio pratico!
== LEGGI TUTTO ==> “Visual, Auditory, Kinesthetic nella pratica – 3a parte” »


Sei visivo, uditivo, cinestesico ? – 2a parte

Sei visivo, uditivo, cinestesico ? – 2a parte

Abbiamo chiuso la [ 1a parte ] affermando che le persone hanno una spiccata, spiccatissima preferenza per uno dei cinque sensi. Sorpresi ? Aspettate a capirne le conseguenze…

E’ spesso inconscia ma è facile riconoscerla in noi e negli altri, un aspetto che vedremo essere di grande importanza nella relazione tra le persone e nella comunicazione in generale.


== LEGGI TUTTO ==> “Sei visivo, uditivo, cinestesico ? – 2a parte” »


I canali sensoriali – 1a parte

I canali sensoriali – 1a parte

Questo post nasce dalle mie solite sfide/gioco: trovare un argomento di cui parlare prendendo spunto dalla spiaggia nella foto.

Così aprendo questo sito avreste goduto di una bellissima visuale… avreste immaginato il suono delle onde, i profumi del mare, vi sareste ricordati di quella particolare sensazione della sabbia sotto i piedi, il sapore dell’acqua salata sulla bocca…  aria di ferie, spazi aperti… relax…  eh? 🙂


== LEGGI TUTTO ==> “I canali sensoriali – 1a parte” »


La Company è servita: il TOP MANAGEMENT è in cucina !!

La Company è servita: il TOP MANAGEMENT è in cucina !!

Facciamoci un inusuale giretto in Ristorante a scoprire i talenti che nasconde facendo un parallelo con la realtà aziendale.

Per selezionare dei collaboratori in varie aziende ho fatto alcune centinaia di colloqui di assunzione.
Per i ruoli richiesti la maggioranza dei candidati erano laureati, spesso in discipline tecniche. Qualcuno di loro aveva fatto il cameriere per un periodo significativo: uno, due anni oppure per qualche stagione estiva, magari per pagarsi gli studi.

Si notava come quasi si vergognassero a parlarne, considerandolo irrilevante, non qualificante o perfino penalizzante ai fini della loro candidatura.
Si sorprendevano nel vedermi invece soffermare sui dettagli di questa loro esperienza.

In realtà l’aver lavorato come cameriere era ed è ai miei occhi un importante elemento qualificante !

Cameriere = Account Manager + Project Manager…
== LEGGI TUTTO ==> “La Company è servita: il TOP MANAGEMENT è in cucina !!” »


Psicologi pazzi e no-gender… ovvero lo scienziato e la cavalletta.

Psicologi pazzi e no-gender… ovvero lo scienziato e la cavalletta.

Scoperti alcuni psicologi e scienziati in circolazione che hanno bisogno di una visita da un “bravo” collega… 🙂

http://www.repubblica.it/scienze/2014/01/08/news/bimbi_ai_maschietti_piacciono_le_bambole_la_passione_per_le_automobiline_arriva_dopo-75417584/

Vi riassumo:
“anche i bambini maschi fino ai 5 mesi preferiscono giocare con le bambole piuttosto che con le macchinine:
scoperto osservando i movimenti del bulbo oculare.
NE DEDUCONO che fino ai 5 mesi non c’è differenza psicologicamente tra maschi e femmine: tali differenze emergerebbero dopo.”

Ecco la brillante deduzione no-gender di scienziati, pedagoghi, psicologi…
voi cosa dedurreste ?


== LEGGI TUTTO ==> “Psicologi pazzi e no-gender… ovvero lo scienziato e la cavalletta.” »